Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Alla conclusione del quadriennio giunge il momento, per coloro che hanno gestito il Comitato Regionale in questi anni, di fare sintesi del lavoro svolto e presentarlo all’Assemblea elettiva.

Per noi che siamo stati in prima linea per 4 anni, che abbiamo affrontato giorno per giorno le tante problematiche che si sono presentate, cercando di risolverle e di dare il meglio per far crescere il movimento nella nostra regione, questo appuntamento assume una grande importanza in quanto ci permette di informare tutti i partecipanti del lavoro svolto dal Comitato Regionale in questo periodo!

Alla fine del 2016 ci siamo presentati all’Assemblea elettiva con un progetto che in gran parte abbiamo realizzato e, nonostante l’anno funesto che sta chiudendo il quadriennio abbia inevitabilmente fermato la lunga corsa del Triathlon Veneto verso un successo in termini di quantità e qualità, ci consideriamo comunque soddisfatti per gli obiettivi raggiunti.

  • Affiliazioni e tesseramenti

All’inizio del 2017 la nostra regione registrava 2.693 tesserati che nel 2018 si portavano a quota 2.806.  Nel 2019 ed inizio 2020 ci sono stati leggeri incrementi, portando i tesserati rispettivamente a 2.826 e 2.875. Purtroppo, la pandemia ha drasticamente ridotto l’atteso e stimato incremento annuale abbassando i tesserati a fine 2020 a soli 2.498, con una perdita di circa il 7% rispetto al dato di inizio quadriennio.

Se sul fronte dei tesserati la totale assenza di attività nel primo semestre ha inevitabilmente ridotto i numeri in gioco, per quanto riguarda le società affiliate siamo passati dai 48 sodalizi del 2017 ai 53 del 2020 con un incremento del 10%.

Possiamo pertanto affermare che vi sono ancora ampi margini di crescita in termini di tesserati e sodalizi affiliati in quanto l’onda lunga del triathlon, come multidisciplina scelta da molti atleti già con esperienza nel nuoto, nella bici e nella corsa non è ancora conclusa. Altro aspetto invece è quello del triathlon giovanile che in questi anni è costantemente cresciuto in tutte le categorie, sia dei giovanissimi che dei giovani, registrando soprattutto un ridotto fenomeno di drop out ossia abbandono precoce che tanto assilla tutte le federazioni sportive nazionali. La cosiddetta generazione dei triatleti “puri”, ossia di quegli atleti che hanno iniziato il triathlon in età giovanile, si sta lentamente avvicinando a quella dei triatleti di “importazione” ossia che sono arrivati al triathlon per trasferimento da altre discipline.

  • Attività istituzionale del Comitato Regionale Veneto

La sede del Comitato Regionale è stata ospitata presso la sede istituzionale del Coni Regionale presente allo stadio Nereo Rocco di Padova in una stanza ad uso esclusivo. L’ufficio è stato arredato con tavolo e sedie per le riunioni e dotato di un armadio per la raccolta dei documenti e del materiale del Comitato.

Il Consiglio Regionale è stato convocato 22 volte, sempre in presenza con esclusione delle ultime 4 riunioni del 2020, svoltesi in video conferenza. Ai lavori del consiglio sono sempre stati invitati anche i delegati provinciali, i consiglieri nazionali residenti in Veneto, il responsabile degli Ufficiali di Gara, il past President e il RGT.

Sono state emanate complessivamente 78 atti deliberativi di consiglio e d’urgenza presidenziali ratificate, ed inviati alle società 26 comunicati. Tutti i documenti e le informazioni sono stati pubblicati sul sito federale.

Il Comitato ha promosso 6 incontri con tutte le società per discutere delle problematiche nella pratica giovanile, degli age group e nella programmazione gare.

A livello di Comitato Olimpico il Presidente è stato eletto in quota tecnici nella giunta regionale per il quadriennio 2017-2020 e nominato membro della Scuola Regionale dello Sport in rappresentanza di tutte le  FSN del Veneto. Il presidente inoltre è stato nominato quale membro supplente nella Consulta regionale dello Sport e rappresentante del Coni in seno alla commissione regionale di valutazione dei contributi alle associazioni sportive erogati dalla Regione del Veneto.

  • Attività promozionale ed agonistica

Il Comitato nel quadriennio conclusosi ha proseguito l’organizzazione della Coppa Veneto nelle edizioni n.6, 7 e 8, rispettivamente negli anni 2017, 2018 e 2019. Nel 2020 purtroppo, causa pandemia, la Coppa Veneto Age Group è stata sospesa.

Per gli AG, nelle 3 edizioni organizzate, sono state inserite ben 46 gare. L’incremento di partecipazione è stato costante, passando dalle 15 società aderenti del 2017, alle 21 del 2018, 24 nel 2019 e addirittura 25 nel 2020. Le quote versate dalle società nel 2020 sono state congelate e trasferite per l’edizione al 2021.

Altro evento tradizionale che è cresciuto durante il quadriennio è stata la Festa del Triathlon, organizzata a Rovigo, Padova, Asiago e Monastier. Nel rispetto dell’impegno iniziale, gli eventi sono stati sempre organizzati nelle diverse provincie. Nell’ambito di questo momento istituzionale il Comitato ha inoltre assegnato, ogni anno, i titoli regionali nelle diverse specialità, il titolo di vincitore della Coppa Veneto individuale e di società.

Dal 2018 sono stati promossi anche i Campionati Provinciali organizzati dai Delegati sul territorio e nel 2019 il Comitato ha organizzato, affidando alla Silca Ultralite gli aspetti logistici, un evento benefico all’interno dell’aeroporto militare di Istrana denominato Top Gun Bike & Run, in collaborazione con l’ente di promozione sportiva Asi consentendo a molti neofiti, atleti federali e disabili, o meglio estremamente abili, di gareggiare assieme.

Il Veneto ha ospitato numerosi Campionati Italiani in diverse specialità, grazie alle grandi capacità organizzative delle nostre società. Fiore all’occhiello sono stati i 2 Campionati del Mondo di winter organizzati ad Asiago, due eventi irripetibili!

  • Attività giovanile

Anche per il settore giovanile la Coppa Veneto Kids & Young è diventata il circuito più importante del Comitato arrivando a registrare nel 2019 ben 11 eventi con la partecipazione di 937 atleti!

Purtroppo, nel 2020 i previsti 10 eventi in programma sono stati ridotti a 3 e la Coppa Veneto è stata riconvertita nel “Progetto Veneto Giovanile” che ha introdotto allenamenti in presenza e programmato appuntamenti di formazione con i tecnici del settore. Le attività di questo progetto, partito a luglio, causa il riaccendersi della pandemia, si concluderanno nei primi mesi dell’anno prossimo.

Non sono mancati risultati prestigiosi ottenuto dai nostri giovani in occasione del Trofeo Coni e della Coppa delle Regioni dove i nostri giovani hanno sempre ben figurato. Spicca tra tutti il 1.o posto della squadra Junior nel 2019.

Le risorse economiche messe a disposizione del settore giovanile hanno mediamente impegnato il 50% del budget annuale a disposizione del Comitato Regionale. In 3 anni sono stati assegnati numerosi contributi alle società che hanno organizzato eventi giovanili per sostenere, almeno in parte, gli impegni economici che sono richiesti per queste manifestazioni.

  • Attività nella scuola

Nel 2017 non si sono potute svolgere le fasi provinciali dei Giochi Studenteschi in quanto il Triathlon non era stato incluso tra le discipline nel calendario regionale promosso dal MIUR.

In ogni caso è stata organizzata una fase open con valore di fase regionale nella provincia di Verona con le scuole di questa provincia che hanno aderito al progetto duathlon a scuola.

Nel 2018 e 2019 si sono svolte sempre a Verona le fasi provinciali con la partecipazione di 100 studenti e 3 istituti scolastici.

Nel corso del 2019 sono stati avviati 3 corsi nelle Scuole con il Progetto Coni «Scuole Aperte» che hanno interessato numerose scuole della provincia di Padova, Verona e Treviso.

  • Paratriathlon

In collaborazione con il Direttore Tecnico del settore paralimpico Mattia Cambi è stato organizzato nel 2019 un corso di aggiornamento tecnico per i tecnici che si occupano di questa particolare ed importante aspetto tecnico. Era in programma una edizione dello stesso anche nel 2020 ma purtroppo è stato annullato causa la crisi sanitaria.

Come già relazionato nel precedente paragrafo il Comitato si è impegnato ad organizzare un evento promozionale il quale, oltre alla particolare location che ha richiamato l’interesse di molti triatleti (duathlon super sprint presso l’aeroporto militare di Istrana) aveva lo scopo di coinvolgere anche nuovi potenziali paratriatleti. L’iniziativa ha avuto un discreto successo e sicuramente in futuro si dovranno trovare altre occasioni per promuovere la partica e la conoscenza del triathlon per gli “estremamente abili”.

  • Settore Insegnanti Tecnici

Per il settore Insegnanti Tecnici nel 2017 è stato organizzato 1 seminario di aggiornamento e 1 nuovo corso di formazione Istruttori federale, svoltosi presso la scuola dello sport del coni nel mese di dicembre con la presenza di 50 corsisti. Nel 2018 è stato organizzato un ulteriore seminario di aggiornamento mentre nel 2019 i corsi di aggiornamento sono stati 3 e uno di formazione con 35 partecipanti. Sempre nel 2019,  primo del suo genere per la Fitri, è stato organizzato un Corso ufficiale di Aggiornamenti per Insegnanti della Scuola di 2.o grado con iscrizione sulla piattaforma del MIUR Sofia. L’iniziativa ha visto la partecipazione di 20 insegnanti che hanno ricevuto i crediti formativi ministeriali.

  • • Aspetti economici

Il Comitato Regionale uscente lascia alla nuova gestione i conti in ordine. In cassa vi sono 11.500 € dei quali 1.500,00 € vincolati a bilancio per le spese organizzative dell’Assemblea elettiva. Di competenza del bilancio 2020 sono da iscrivere altri 3.000 €, quale contributo non ancora erogato dalla federazione per il Progetto Giovani, importo che dovrà essere ripartito tra società partecipanti ed organizzatori degli appuntamenti previsti, con i criteri individuati ed approvati dal Consiglio Regionale.

Padova, 11.12.2020

IL PRESIDENTE

dott. agr. Vladi Vardiero